Aggettivo

L’aggettivo
In tedesco l’aggettivo può essere usato sia con valore predicativo, sia con valore attributivo.

L’aggettivo predicativo rimane sempre invariato e di norma è accompagnato dal verbo sein (essere). Anche altri verbi possono accompagnare l’aggettivo predicativo, essi sono bleiben (rimanere), werden (diventare) e scheinen (sembrare).
Es.:
Der Mantel ist rot. – Il cappotto è rosso.
Das Kind scheint intelligent. – Il bambino sembra intelligente.

L’aggettivo attributivo precede il sostantivo accordandosi con esso in genere, numero e caso. L’aggettivo attributivo viene declinato secondo tre forme di declinazione: debole, forte, mista.

Prima declinazione – Declinazione debole
La declinazione debole si usa quando l’articolo determinativo der, die, das precede l’aggettivo. La decliazione debole si ha anche quando l’aggettivo è preceduto dai pronomi jener (quello), dieser (questo), welcher (quale), jeder (ogni) e solcher (tale). Questi pronomi seguono l’articolo determinativo nella declinazione. L’aggettivo si declina come nella tabella seguente:
SINGOLARE PLURALE
MASCH. FEMM. NEUTRO M / F / N
NOM. e e e en
GEN. en en en en
DAT. en en en en
ACC. en e e en
Seconda declinazione – Declinazione mista
La seconda declinazione, detta anche declinazione mista, si usa quando l’aggettivo è preceduto dall’articolo indeterminativo ein, eine, ein o dai pronomi possessivi mein (mio), dein (tuo) ecc, o da kein (nessuno). L’aggettivo si declina come nella tabella seguente:
SINGOLARE PLURALE
MASCH. FEMM. NEUTRO M / F / N
NOM. er e es en
GEN. en en en en
DAT. en en en en
ACC. en e es en
Terza declinazione – Declinazione forte
La terza declinazione, o declinazione forte, si ha quando l’aggettivo non è preceduto da alcun articolo o da un pronome.
SINGOLARE PLURALE
MASCH. FEMM. NEUTRO M / F / N
NOM. er e es e
GEN. en er en er
DAT. em er em en
ACC. en e es e
La declinazione forte si usa anche dopo parole come viele (molti), einige (qualche), andere (altri), folgende (seguenti), etliche (alcuni), mehrere (parecchi), wenige (pochi), dessen (del quale) e deren (della quale, dei quali).
Particolarità
Gli aggettivi terminanti in -el ed -er prima di aggiungere la desinenza perdono la e.
Es.:
Teuer – Costoso
Ein teures Hemd. – Una camicia costosa.

Ganz (tutto) e halb (mezzo) quando accompagnano un nome di città o nazione senza articolo non si declinano.
Es.:
Ganz Deutschland. – Tutta la Germania.

L’aggettivo che segue i numeri cardinali senza articolo segue sempre la terza declinazione.
Es.:
Zwei lange Röcke. – Due lunghe gonne.
Zweier langer Röcke. – Di due lunghe gonne.

Comparativo di maggioranza
Il comparativo di maggioranza in tedesco si ottiene aggiungendo il suffisso -er all’aggettivo e raddolcendo la vocale tematica (quando è possibile). La parola als introduce il secondo termine di paragone che si declina nello stesso caso del primo.
aggettivo + (¨)er + als
Es.:
Er ist intelligenter als sein Bruder. – E’ più intelligente di suo fratello.
Das Buch ist billiger als die CD. – Il libro è più economico del CD.

Attenzione! Il comparativo di maggioranza si forma con mehr se si paragonano qualità di una stessa persona o cosa anziché di oggetti o persone differenti.
Es.:
Das Mädchen ist mehr intelligent als attraktiv. – La ragazza è più intelligente che bella.
Ute ist mehr aggressiv als sympathisch. – Ute è più aggressiva che simpatica.

Inoltre ricordate che quando l’aggettivo è indeclinabile il comparativo non si può formare.

Gli aggettivi molto, tanto e quanto… tanto… davanti ai comparativi si traducono rispettivamente con i termini viel , um so (molto, tanto) e je… desto…(quanto…tanto…).
Es.:
Er ist viel sympathischer als sein Bruder. – E’ molto più simpatico di suo fratello.
Seine Traurigkeit ist um so größer weil… – La sua tristezza è tanto più grande perché…
Je schneller das Auto ist, desto kürzer ist die Fahrt. – Quanto più veloce è la macchina, tanto più breve è il viaggio.

Quando il comparativo viene usato in modo attributivo, si posiziona davanti al sostantivo e concorda con esso in numero, genere e caso.
Es.:
Ich habe ein kleineres Auto als dieses. – Ho un’auto più piccola di questa.

Inoltre gli aggettivi con il dittongo au, gli aggettivi che finiscono in bar, e, el, en, er, haft, ig, lich, e alcuni aggettivi costituiti da una sola sillaba non raddolciscono la vocale tematica.
Es.:
Wunderbar, wunderbarer. – Meraviglioso, più meraviglioso.
Bedrolich, bedrolicher. – Minaccioso, più minaccioso.
Billig, billiger. – Economico, più economico.

Comparativo di minoranza
Come mostra lo schema sottostante, per formare il comparativo di minoranza si deve porre weniger davanti all’aggettivo alla forma positiva e seguito da als.
weniger + aggettivo + als
Es.:
Das Hotel “Astra” ist weniger teuer als das Hotel “Luxus”. – L’albergo “Astra è meno costoso dell’albergo “Luxus”.
Mein Buch ist weniger spannend als deins. – Il mio libro è meno coinvolgente del tuo.
Sie sind weniger interessant als ihr. – Loro sono meno interessanti di voi.
Sarah ist weniger schlank als Antje. – Sarah è meno magra di Antje.
Comparativo di uguaglianza
Come mostra lo schema sottostante, per formare il comparativo di uguaglianza si deve porre so prima dell’aggettivo e wie dopo l’aggettivo.
so + aggettivo + wie
Es.:
Der Film ist so schön wie das Roman. – Il film è bello come il romanzo.
Markus ist so groß wie Jörg. – Markus è alto come Jörg.
Frankreich ist so interessant wie Spanien. – La Francia è interessante come la Spagna.
Sie ist so nett wie ihre Schwester. – E’ carina come sua sorella.
Superlativo relativo
Il superlativo relativo nel caso in cui l’aggettivo è usato con valore attributivo, si forma con l’articolo der, die, das e con la desinenza -(e)ste che si aggiunge all’aggettivo di grado positivo. Di e fra si traducono rispettivamente con von e unter e sono seguiti dal sostantivo al caso dativo.
Es.:
Du kaufst den teuersten Sekt. – Compri lo spumante più caro.
Karin ist die schnellste von der Schule. – Karin è la più veloce della scuola.

Quando l’aggettivo segue i verbi essere, diventare, fare e sembrare il superlativo relativo si forma con am e la desinenza (e)sten.
Es.:
In diesem Kino sind die Sessel am bequemsten. – In questo cinema le sedie sono le più comode.
In diesem Geschäft sind die Kleider am billigsten. – In questo negozio i vestiti sono i più economici.
In dieser Schule sind die Schüler am fleißigsten. – In questa scuola gli scolari sono i più diligenti.

Superlativo assoluto
Il superlativo assoluto tedesco si ottiene con gli avverbi ganz (completamente, del tutto), sehr (molto), recht (veramente), äußerst (estremamente) seguiti dall’aggettivo.
Es.:
Das ist äußerst gefährlich. – E’ estremamente pericoloso.
Er ist besonders großzügig. – E’ particolarmente generoso.
Dieses Auto ist sehr schön. – Questa macchina è bellissima.
Marika ist sehr sympathisch. – Marika è simpaticissima.
Ganz neu. – Nuovissimo.
Ganz sicher. – Sicurissimo.

In alcuni casi il superlativo assoluto viene anche formato con un aggettivo composto il cui primo termine è un sostantivo che rafforza il significato dell’aggettivo stesso.
Es.:
Steinhart. – Durissimo (duro come la pietra).
Schneeweiß. – Bianchissimo (bianco come la neve).

Comparativi e superlativi irregolari
Attenzione! Esistono in tedesco dei superlativi irregolari, la tabella sottostante li elenca:
COMPARATIVO           SUPERLATIVO
viel mehr am meisten molto
viele mehrere die meisten molti
gut besser am besten buono
nah näher am nächsten vicino
hoch höher am höchsten alto
Es.:
Tania kann besser Französisch als ich. – Tania sa il francese meglio di me.
Uta spricht am besten Französisch. – Uta parla francese meglio di tutti.
Ich habe viele Freunde. – Ho molti amici.
Franz hat mehr Freunde als ich. – Franz ha più amici di me.
Georg hat am meisten Freunde. – Georg ha più amici di tutti.
Du wohnst näher aber Thomas wohnt am nächsten. – Tu abiti più vicino ma Thomas abita più vicino di tutti.
Dein Haus ist höher. – La tua casa è più alta.
Tinas Haus ist am höchsten. – La casa di Tina è la più alta di tutte.

Aggettivi numerali cardinali
zero null
uno eins
due zwei
tre drei
quattro vier
cinque fünf
sei sechs
sette sieben
otto acht
nove neun
dieci zehn
undici elf
dodici zwölf
tredici dreizehn
quattordici vierzehn
quindici fünfzehn
sedici sechzehn
diciassette siebzehn
diciotto achtzehn
diciannove neunzehn
venti zwanzig
ventuno einundzwanzig
ventidue zweiundzwanzig
trenta dreißig
quaranta vierzig
cinquanta fünfzig
sessanta sechzig
settanta siebzig
ottanta achtzig
novanta neunzig
novantanove neunundneunzig
cento (ein)hundert
centouno hunderteins
centodue hundertzwei
duecento zweihundert
duecentoventi zweihundertzwanzig
mille (ein)tausend
millecento eintausendhundert
millecentocinquanta tausendhundertfünfzig
duemila zweitausend
diecimila zehntausend
centomila hunderttausend
un milione eine Million
un miliardo eine Milliarde
La parola und collega le unità dal numero 21 al 99.

E’ importante notare che Zwei e drei quando non sono preceduti da articolo o da aggettivi si declinano al genitivo.
Es.:
Die Zusammenfassung dreier Unterrichtsstunden. – Il riassunto di tre ore di lezione.
Die Zusammenfassung dieser drei Unterrichtsstunden. – Il riassunto di queste tre ore di lezione.

Aggettivi numerali ordinali
Gli aggettivi numerali ordinali si formano aggiungendo ai numeri cardinali la desinenza -te fino al 19 e -ste dal 20 in avanti. I numeri 1, 3, 7 e 8 però diventano erste, dritte, siebte e achte.Inoltre gli aggettivi numerali ordinali vengono declinati regolarmente come gli aggettivi qualificativi e con essi si formano gli avverbi aggiungendo ns.
primo der erste
secondo der zweite
terzo der dritte
quarto der vierte
settimo der siebte
ottavo der achte
decimo der zehnte
quindicesimo der fünfzehnte
diciottesimo der achtzehnte
diciannovesimo der neunzehnte
ventesimo der zwanzigste
ventisettesimo der siebenundzwanzigste
cinquantesimo der fünfzigste
novantanovesimo der neunundneunzigste
centesimo der hundertste
centounesimo der hunderterste
duecentesimo der zweihundertste
millesimo der tausendste
Ore
Per chiedere le ore si usano le espressioni:
Wie spät ist es? – Che ore sono?
Wieviel Uhr ist es? – Che ore sono?

Alla domanda Wieviel Uhr ist es? (o Wie spät ist es?) si risponde invece così:
Es ist neun (Uhr). – Sono le nove.

Per indicare la mezz’ora si usa halb seguito dall’ora successiva.
Es.:
Es ist halb acht. – Sono le sette e mezzo.

In italiano usiamo spesso l’espressione meno un quarto parimenti in tedesco si usa ein Viertel vor e l’ora successiva.
Es.:
Es ist ein Viertel vor zwei. – Sono le due meno un quarto.

Per l’espressione italiana e un quarto si usa ein Viertel nach e l’ora precedente.
Es.:
Es ist ein Viertel nach vier. – Sono le quattro e un quarto.

I minuti in tedesco si indicano seguiti da vor quando precedono l’ora; i minuti sono invece indicati da nach nel caso in cui seguano l’ora.
Es.:
Es ist zehn vor drei. – Sono le tre meno dieci.
Es ist zehn nach drei. – Sono le tre e dieci.

Età
Come chiedere l’età? Per domandare l’età a qualcuno si usa la seguente espressione:
Wie alt bist du? – Quanti anni hai?

A tale domanda si risponde in questo modo:
Ich bin zwanzig Jahre alt. – Ho vent’anni.

Data
La data si ottiene col numero ordinale del giorno seguito dal numero cardinale dell’anno.
Es.:
Heute ist der einundzwanzigste November 2005. – Oggi è il 21 novembre 2005.
Im Jahr 1935. – Nel 1935.
Aggettivi possessivi
La tabella sottostante elenca gli aggettivi possessivi in tedesco con relativa traduzione:
maschile femminile neutro plurale
mein meine mein meine mio, mia, miei, mie
dein deine dein deine tuo, tua, tuoi, tue
sein (m/n) seine sein seine suo, sua, suoi, sue
ihr (f) ihre ihr ihre suo, sua, suoi, sue
unser unsere unser unsere nostro/a, nostri/e
euer eure euer eure vostro/a, vostri/e
ihr ihre ihr ihre loro
Attenzione! Gli aggettivi possessivi vanno sempre prima del sostantivo e non sono mai accompagnati dall’articolo. Gli aggettivi possessivi concordano in numero, genere e caso col sostantivo a cui si riferiscono.
Es.:
Sein Buch ist neu. – Il suo libro è nuovo.
Ihre Mutter ist groß. – Sua mamma è alta.
Unsere Freunde sind nett. – I nostri amici sono simpatici.
Mit deinen Freunden. – Con i tuoi amici.

Possiamo notare che la loro declinazione corrisponde a quella dell’articolo indeterminativo ein:

maschile femminile neutro plurale
NOM. mein meine mein meine
GEN. meines meiner meines meiner
DAT. meinem meiner meinem meinen
ACC. meinen meine mein meine
Ihr scritto con la lettera maiuscola è l’aggettivo possessivo che viene usato nelle forme di cortesia.
Es.:
Ich danke Ihnen für Ihre e-Mail. – La ringrazio della Sua e-mail.
Ihre Tochter ist sehr fleißig. – Sua figlia è molto diligente.
Pronomi possessivi
I pronomi possessivi possono avere due declinazioni: una con articolo, l’altra senza.
DECLINAZIONE CON ARTICOLO
maschile femminile neutro plurale
NOM. der meine die meine das meine die meinen
GEN. des meinen der meinen des meinen der meinen
DAT. dem meinen der meinen dem meinen den meinen
ACC. den meinen die meine das meine die meinen
DECLINAZIONE SENZA ARTICOLO
maschile femminile neutro plurale
NOM. meiner meine meines meine
GEN.
DAT. meinem meiner meinem meinen
ACC. meinen meine meines meine
Es.:
Mein Geschenk ist hier; wo ist deines (das deine)? – Il mio regalo è qui; dov’è il tuo?
Meine Mutter ist hier; wo ist deine? – Mia mamma è qui, dove è la tua?
DECLINAZIONE CON ARTICOLO
maschile femminile neutro plurale
NOM. der meinige die meinige das meinige die meinigen
GEN. des meinigen der meinigen des meinigen der meinigen
DAT. dem meinigen der meinigen dem meinigen den meinigen
ACC. den meinigen die meinige das meinige die meinigen
Aggettivi e pronomi dimostrativi
Gli Aggettivi e pronomi dimostrativi indicano una persona o una cosa con precisione. La tabella sottostante li elenca:
maschile femminile neutro plurale
der die das die questo, quello
dieser diese dieses diese questo
jener jene jenes jene quello
derjenige diejenige dasjenige diejenigen colui (pron.)
derselbe dieselbe dasselbe dieselben il medesimo
solcher solche solches solche tale
selbst/selber (invariabile) in persona
Es.:
Derjenige, der klug ist wird hier nicht geschätzt. – Colui che è furbo qui non viene stimato.
Diejenige, die rauchen müssen jetzt aufhören. – Coloro che fumano devono smettere.
Derjenige, der abwesend ist, wird nachholen müssen. – Chi è assente dovrà recuperare.
Diese werden hier sitzen, jene werden stehen bleiben. – Questi si siederanno qui, quelli staranno in piedi.
Die Dame, die du da siehst, ist Sekretärin. – La signora che vedi li fa la segretaria.
Das Kind, das du mitgebracht hast ist unhöflich. – Il bambino che hai portato con te è scortese.
Der, die, das si declinano come l’articolo determinativo e quando fungono da pronomi al genitivo e al dativo sono differenti rispetto all’aggettivo. La tabella sotto li riassume.
Maschile Femminile Neutro Plurale
Nom. der die das die
Gen. (agg.) des der des der
Gen. (pron.) dessen deren dessen deren
Dat. (agg.) dem der dem den
Dat. (pron.) dem der dem denem
Acc. den die das die
Dieser, jener, solcher si declinano come l’articolo determinativo. Der/die/dasjenige e der/die/dasselbe sono composti da due parti di cui la prima si declina come l’articolo determinativo.
maschile femminile neutro plurale
NOM. der jenige die jenige das jenige die jenigen
GEN. des jenigen der jenigen des jenigen der jenigen
DAT. dem jenigen der jenigen dem jenigen den jenigen
ACC. den jenigen die jenige das jenige die jenigen
Es.:
Diejenige, die arbeiten, werden viel verdienen. – Quelli che lavorano guadagneranno.
Dieses Auto ist neu. – Questa macchina è nuova.
Ich gebe ihr diesen Bleistift. – Le do questa matita.
Jene Dame ist unsympathisch. – Quella signora è antipatica.
Ich habe denselben Mantel wie du. – Ho il tuo stesso cappotto.